DAZN News

Pradè apre la stagione 2022/23 della Fiorentina e fa il punto sul mercato viola

1 min. di lettura
Luka Jovic attaccante del Real Madrid Getty

Daniele Pradè, direttore sportivo della Fiorentina, ha inaugurato la stagione della Viola toccando tanti temi tra il campionato appena finito e le strategie per il futuro.

Mercato in entrata e in uscita pensando al meglio della Fiorentina per allestire una squadra competitiva per Italiano.

Le dichiarazioni di Pradè su Torreira, Jovic e Dodò

Il direttore sportivo viola inizia il suo discorso dalla stagione appena conclusa: "Ci siamo goduti poco di quello che abbiamo fatto che secondo me è straordinario. Bisogna dare il giusto merito ai ragazzi, al mister e alla società".

Il caso Torreira

"L'ho voluto fortemente alla Fiorentina, ha fatto un grande campionato. Ho proposto a Torreira uno stipendio da 2 milioni e mezzo più bonus per cinque anni, poi l'agente ha chiuso il discorso. Amrabat ci ha dato certezze nel ruolo, quindi è diventata una scelta tecnica condivisa con l'allenatore quella di lasciarlo partire".

Mandragora potrà dare molto alla Fiorentina

"Ha il carattere del top player, sa fare tutti i ruoli a centrocampo. Con mister Italiano potrà migliorare, siamo felici del suo acquisto".

Rolando Mandragora con la maglia del Torino

Le trattative per Jovic e Dodò

"Stiamo trattando entrambi i giocatori. La mia esperienza dice che prima bisogna chiuderle le operazioni. Ci vuole tempo. Gollini? L'ha voluto Italiano, speriamo arrivi presto".

Le alternative a Milenkovic

"È con noi da cinque anni, gli farebbe piacere rimanere qui. Se arriva un top club a richiederlo, non possiamo dirgli di no. Nel caso partisse siamo pronti e abbiamo le giuste idee per sostituirlo".

Milenkovic, Fiorentina

Ultime notizie