DAZN News

Gravina: "Bisogna continuare a sostenere la candidatura per Euro 2023"

1 min. di lettura
Gabriele Gravina Lega Serie B

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha parlato durante il Social Football Summit della delusione per la non qualificazione dell'Italia ai prossimi Mondiali e di come ripartire:

Le parole di Gravina

“La ferita è ancora viva, una ferita che diventa particolarmente lacerante vista la mancata opportunità per i giovani di vivere un evento come i Mondiali. Quando si verificano eventi così negativi è normale che si vacilli un pò, ma l’importante è rimanere lucidi e continuare a lavorare. Va dimostrata coerenza e rispetto per coloro che hanno dato un grande messaggio al Paese intero. Nel calcio si tende ad avere la memoria corta. Il progetto ancora oggi è vivo, abbiamo avuto coraggio e la capacità di saper coltivare.

Il vaso si è rotto quando abbiamo sbagliato i rigori con la Svizzera o nel gol con la Macedonia, ma abbiamo dimostrato di volerlo ricomporre in fretta, senza avere paura. Il nuovo progetto deve aggregare i giovani, deve coinvolgerli, per rilanciarci al più presto", ha detto il presidente Gravina.

Lo stesso ha poi aggiunto: "L’impegno che chiediamo al Governo è di continuare a sostenere la candidatura per gli Europei del 2032. Non ho bisogno di chiamare la Meloni, come già fatto in passato con Draghi, devo solo dibattere della questione in un confronto personale. Entro il 15 novembre dobbiamo presentare una lettera d’impegno per la candidatura. Sta già ricevendo tanti consensi.

Cosa penso del Fuorigioco semi-automatico? La sperimentazione scatterà il giorno in cui la tecnologia sarà completa, e mi auguro che questo possa accadere dopo la fine del Mondiale, intorno all’inizio di gennaio”.

Ultime notizie