Error code: %{errorCode}

Serie A TIM

Serie A TIM: ufficiale, la Salernitana si affida a Stefano Colantuono. Lo staff di tutti gli allenatori del campionato

Redazione
Serie A TIM: ufficiale, la Salernitana si affida a Stefano Colantuono. Lo staff di tutti gli allenatori del campionatoDAZN
Chi siede sulle panchine dei Club della massima serie? L’elenco completo e aggiornato.

Andiamo a scoprire chi siede sulle panchine dei club della nostra Serie A Tim : allenatori in seconda, collaboratori tecnici, preparatori atletici, dei portieri e match analysts. Quale club avrà la squadra tecnica più ricca? Venite a scoprirlo con noi! 

Atalanta

GasperiniGetty Images

L'Atalanta è stata fondata nel 1907 ed è da ormai da sempre soprannominata 'regina delle provinciali': dopo 63 campionati di Serie A , è riuscita a piazzarsi per tre stagioni consecutive terza tra il 2018 e il 2021 , participando di conseguenza per tre anni di fila alla Champions League. Nella stagione in corso è tornata a competere nell'Europa che conta, dopo aver raggiunto il quinto posto nello scorso campionato. 

Allenatore: Giampiero Gasperini

Gasperini è nato a Grugliasco il 26 gennaio 1958: allena l'Atalanta dal 2016 ed è diventato nella scorsa stagione l'allenatore con il maggior numero di presenze sulla panchina dell'Atalanta superando Emiliano Mondonico. Nonostante abbia portato l'Atalanta alla sua massima espressione nella qualità del gioco e nella crescita e valorizzazione dei suoi intepreti non può vantare alcun titolo con la Dea, ma nelle tre stagioni d'oro tra il 2018 e il 2021 chiude il campionato con il miglior attacco della Serie A TIM. 

  • Tullio Gritti, vice allenatore
  • Mauro Fumagalli, collaboratore tecnico
  • Cristian Raimondi, collaboratore tecnico
  • Domenico Borelli, preparatore atletico
  • Gabriele Boccolini, prepatore atletico
  • Giacomo Milesi, preparatore atletico/recupero infortuni
  • Massimo Biffi, preparatore dei portieri
  • Stefano Brambilla, match analyst

Bologna

Thiago Motta allenatore Bologna Serie AGetty

Fondato nel 1909 il Bologna Football Club vanta sette scudetti e 2 Coppe Italia nel palmares: 77 campionati di Serie A è uno tra i club più blasonati in Italia e la prima del nostro paese a vincere un trofeo continentale nel 1932. Insomma una città che si intende di calcio, da sempre. Grazie alla presidenza del magnate canadese Joey Saputo, la società ha avviato un nuovo ciclo dal 2015 e sta vivendo in questa stagione il suo miglior avvio della storia recente con 31 punti in 17 giornate.

Allenatore: Thiago Motta

Arriva al Bologna il 12 settembre 2022, subentrando a stagione iniziata all'esonerato  Sinisa Mihailovic . Dopo un primo anno positivo in cui è riuscito a piazzare il Bologna al nono posto e premiato come allenatore del mese lo scorso febbraio - tre vittorie in quattro partite inclusa quella contro l'Inter - è rimasto a guidare il club che sta letteralmente incantando in questo primo avvio di stagione. Calcio fluido , identità ed interpreti giovani che mettono la squadra davanti a ogni cosa: il credo di Thiago Motta ha portato la squadra al quarto posto.

  • Alexandre Hugeux, vice allenatore
  • Simon Colinet, collaboratore tecnico
  • Nicolò Prandelli, prepatore atletico
  • Paolo Aiello, prepatore atletico
  • Alfred Dossou-Yovo, preparatore dei portieri
  • Iago Lozano, preparatore dei portieri
  • Flavio Francisco Garcia, match analyst
  • Alessandro Colasante, match analyst

Cagliari 

Claudio Ranieri allenatore di calcioGetty

Tornato in Serie A dopo una sola stagione in Serie B il Cagliari sta risalendo una classifica che si era complicata nelle prime giornate di questo campionato di Serie A TIM. Squadra storica del nostro calcio, fondata nel 1893 rappresenta con orgoglio l'intera regione Sardegna: ha conquistato uno scudetto nel 1970, è arrivata in semifinale di Coppa UEFA nel 1994 oltre ad aver raggiunto rocambolesche salvezze in diverse stagioni della sua storia. È la squadra dove brillò Gigi Riva, storico bomber e tuttora miglior marcatore della Nazionale; del trio Francescoli-Herrera-Fonseca; di Gianfranco Zola e Daniele Conti.

Allenatore: Claudio Ranieri

Nato a Roma il 20 ottobre 1951 Claudio Ranieri è stato scelto dal presidente Giulini per riportare immediatamente la squadra sulla via della promozione nella scorsa stagione, subentrando a campionato in corso durante la sosta per i Mondiali in Qatar 2022. Sir Ranieri ha completato la sua missione grazie ad un emozionante percorso culminato con la vittoria nella Finale Playoff contro il Bari. E' stato insignito della cittadinanza onoraria proprio ad inizio stagione grazie ai meriti sportivi ottenuti sulla panchina del Cagliari dove ha allenato tra il 1988 ed il 1991, conquistando due promozioni consecutive dalla serie C1 alla Serie A e vincendo la Coppa Italia di Serie C  

  • Paolo Benetti, vice allenatore
  • Sergio Spalla, collaboratore tecnico
  • Vito Pascale, collaboratore tecnico
  • Massimo Catalano, prepatore atletico
  • Jacopo Secci, prepatore atletico
  • Francesco Fois, prepatore atletico - recupero infortuni
  • Walter Bressan, preparatore dei portieri
  • Davide Marfella, match analyst,
  • Giovanni Venturella, match analyst

Empoli

Davide Nicola allenatore della Salernitana 2023getty

Fondato nel 1920, l'Empoli fa parte di una ristretta cerchia di club che hanno partecipato ai campionati di massima divisione in periodi in cui le rispettive città non erano capoluoghi di provincia. Il club vanta una lunga storia di partecipazione ai campionati nazionali, con ben 88 tornei disputati, di cui 50 in terza serie, 22 in Serie B e 16 in Serie A. A livello europeo, il punto culminante è stata la partecipazione alla Coppa UEFA nella stagione 2007-2008.

Allenatore: Davide Nicola

  • Simone Barone, vice allenatore
  • Manuel Cacicia, collaboratore tecnico
  • Gabriele Stoppino, preparatore atletico
  • Federico Barni, match analyst

Fiorentina

Vincenzo Italiano allenatore Fiorentina 2022Getty

Fondata il 29 agosto 1926 dal marchese Luigi Ridolfi Vay da Verrazzano, inizialmente come Associazione Calcio Firenze, la squadra ha subito alcune modifiche nella denominazione prima di diventare Associazione Calcio Fiorentina, nome mantenuto fino alla rifondazione della stagione 2002-2003. Durante questa fase, la squadra ha temporaneamente giocato come Florentia Viola prima di adottare la denominazione attuale. Dal 2019, il club è di proprietà dell'imprenditore italo-statunitense Rocco Commisso .

Nel corso della sua storia, la Fiorentina ha conquistato il titolo di campione d'Italia in due occasioni, nella stagione 1955-1956 e 1968-1969. A livello nazionale, la squadra ha vinto sei Coppe Italia e una Supercoppa italiana. Un traguardo significativo è stato raggiunto nel 1960-1961, quando la Fiorentina è diventata la prima squadra italiana a vincere una competizione UEFA, la Coppa delle Coppe. Inoltre, è una delle quindici squadre europee che hanno disputato almeno una finale delle tre principali competizioni confederali: la Coppa dei Campioni, la Coppa delle Coppe e la Coppa UEFA.

Allenatore: Vincenzo Italiano

Nato a Karlsruhe il 10 dicembre 1977 Vincenzo Italiano ha vestito le maglie di Verona, Genoa e Padova. Da allenatore 

  • Daniel Niccolini, vice allenatore
  • ​Angelo Porracchio, preparatore dei portieri
  • Piero Campo, preparatore atletico 
  • Ivano Tito, preparatore atletico
  • Mirko Balestracci, preparatore atletico
  • Damir Blokar, preparatore atletico
  • Marco Turati, collaboratore tecnico 
  • Stefano Firicano, match analyst 
  • Paolo Riela, match analyst 

Frosinone 

2021-0608-seriea-Eusebio-Di-Francesco(C)Getty Images

Il Frosinone Calcio ha una storia che risale al 1906, ma la sua origine convenzionalmente riconosciuta è avvenuta nel 1928 con la seconda affiliazione alla FIGC e l'inizio delle attività agonistiche significative. Nonostante alcune interruzioni, causate anche dalla radiazione dalla FIGC, il club è stato rifondato nel 1945, nel 1959 e nel 1990.

Dopo un periodo di partecipazione ai campionati di Serie C, il Frosinone ha disputato dodici stagioni in Serie B e ha ottenuto tre promozioni in Serie A (nel 2015, 2018 e 2023), diventando così la terza squadra più prestigiosa della regione dopo Lazio e Roma. Il palmarès del Frosinone comprende una vittoria in Serie B (nel 2022-2023), due titoli di Serie C2 (nel 1986-1987 e 2003-2004) e due titoli di Serie D (nel 1965-1966 e 1970-1971).

Allenatore: Eusebio Di Francesco 

  • Iervese Luigi, secondo allenatore
  • Neri Massimo, preparatore atletico
  • Capogna Gianluca, preparatore atletico
  • Caccia Nicola, collaboratore tecnico
  • Giancarlo Marini, collaboratore tecnico
  • Catello Senatore, preparatore portieri
  • Romano Stefano, Match analyst
  • Saccucci Michele, recupero infortuni

Genoa

2023-10-06-gilardino(C)Getty Images

Il Genoa , fondato nel 1893, vanta una storia calcistica lunga e prestigiosa, essendo il club italiano più longevo ancora in attività. Nel corso degli anni, il Genoa ha accumulato un notevole palmarès, diventando uno dei club più blasonati del calcio italiano.

Il periodo d'oro del Genoa è stato segnato da una serie impressionante di successi, con ben 9 scudetti conquistati tra il 1898 (il primo nella storia del calcio italiano) e il 1923-1924 . Questa straordinaria sequenza di vittorie gli ha conferito il titolo di prima grande del calcio nazionale, ruolo che ha mantenuto fino all'anteguerra. Per i primi sessant'anni, il Genoa è stato la squadra italiana più titolata, prima di essere superato dalla Juventus nel secondo dopoguerra e, successivamente, dalle sole Inter e Milan .

Allenatore: Alberto Gilardino

  • Gaetano Caridi, vice allenatore
  • Alessio Scarpi, allenatore portieri
  • Stefano Raggio Garibaldi, assistente allenatore portieri
  • Roberto Murgita, collaboratore tecnico
  • Alex Clapham, collaboratore tecnico
  • Alessandro Pilati, preparatore atletico
  • Gaspare Picone, preparatore atletico
  • Filippo Gatto, assistente preparatore atletico

Hellas Verona 

Marco Baroni allenatore del Leccegetty

Fondata nel 1903 rimane tuttora l'unica squadra non capoluogo di regione a vincere il campionato di Serie A nella stagione 1984-85. Sono quelli gli anni d'oro per il club che arriva due volte consecutive in finale di Coppa Italia e partecipando a diverse partite in ambito continentale. Nella scorsa rocambolesca stagione in cui ha vissuto un avvicendamento tra allenatori dopo l'esonero di Gabriele Cioffi e la coppia Bocchetti-Zaffaroni

Allenatore: Marco Baroni

E' seriamente in bilico la posizione di Marco Baroni all'Hellas Verona dopo le prime dodici giornate di campionato. L'obiettivo societario resta una salvezza da raggiungere anche all'ultimo, come successo nella scorsa stagione, ma i risultati di questo avvio di stagione sono impietosi: dopo le due promettenti vittorie contro Empoli e Roma la squadra si è arenata.  

  • Fabrizio Del Rosso , vice allenatore
  • Matthias Castiglioni, allenatore portieri
  • Nicola Lami, collaboratore tecnico
  • Federico Di Dio, preparatore atletico
  • Andrea Petruolo, preparatore atletico
  • Giuseppe Martino, match analyst 
  • Silvio Valanzano, match analyst 

Inter  

Simone Inzaghi dirige allenamento InterGetty

A caccia della seconda stella l'Inter di Inzaghi sembra essere arrivato al massimo delle sue potenzialità: una squadra matura e consapevole che ha fame di riuscire finalmente a completare il proprio percorso di crescita con il traguardo più ambito. Sconfitta dal Manchester City di Pep Guardiola i neroazzurri stanno conducendo il campionato con un ritmo davvero sostenuto.

Allenatore: Simone Inzaghi

  • Massimiliano Farris, vice allenatore
  • Mario Cecchi, collaboratore tecnico
  • Ferruccio Cerasaro, collaboratore tecnico
  • Riccardo Rocchini, collaboratore tecnico
  • Fabio Ripert, preparatore atletico
  • Claudio Spicciariello, preparatore atletico
  • Gianluca Zappalà, preparatore dei portieri
  •  Adriano Bonaiuti, preparatore dei portieri
  • Andrea Belli, riatletizzatore
  • Matteo Pincella, nutrizionista

Juventus

Massimiliano Allegri allenatore Juventus Coppa ItaliaGetty

La Juventus , fondata nel 1897 da un gruppo di studenti liceali locali, rappresenta uno dei club calcistici più prestigiosi, titolati e longevi al mondo. Conosciuta colloquialmente come "Juve", è il secondo club professionistico più antico in Italia, preceduto solo dal Genoa (1893). La Juventus vanta una straordinaria tradizione sportiva, conquistando 70 trofei ufficiali durante la sua lunga permanenza al vertice del calcio italiano e internazionale.

Tra i numerosi successi della Juventus, spiccano i 36 titoli di campione d'Italia e gli 11 trofei nelle competizioni UEFA. Il club ha preso parte stabilmente al massimo campionato nazionale sin dal suo esordio nel 1900, ad eccezione della stagione 2006-2007 . Originariamente con divise rosanero, la Juventus ha adottato la distintiva tenuta bianconera ai primi del Novecento, diventando iconica nel panorama calcistico mondiale.

Il legame della Juventus con la famiglia Agnelli, che persiste quasi ininterrottamente dal 1923, rappresenta uno dei più duraturi sodalizi imprenditoriali-sportivi in Italia.

Allenatore: Massimiliano Allegri 

  • Marco Landucci, vice allenatore 
  • Claudio Filippi, preparatore dei portieri
  • Francesco Magnanelli, collaboratore tecnico
  • Aldo Dolcetti, collaboratore tecnico
  • Simone Padoin, collaboratore tecnico
  • Maurizio Trombetta, collaboratore tecnico
  • Andrea Pertusio, preparatore atletico
  • Antonio Gualtieri, preparatore atletico
  • Simone Folletti, preparatore atletico

Lazio

Igor TudorGetty

La fondazione della Lazio risale al 9 gennaio 1900, quando nove atleti guidati dal sottufficiale dei Bersaglieri Luigi Bigiarelli crearono la Società Podistica Lazio. Dopo un inizio con divise bianche, talvolta con la scritta sociale azzurra sul petto, la Lazio adottò ai primi del Novecento l'attuale divisa biancoceleste, ispirata ai colori della bandiera della Grecia, paese delle Olimpiadi.

La sezione calcistica iniziò a giocare il 6 gennaio 1901, affiliandosi alla FIGC almeno dal 1908 e istituendo formalmente la propria sezione calcistica il 3 ottobre 1910. La Lazio ha partecipato a 81 edizioni delle 92 disputate della Serie A a girone unico e vanta nel suo palmarès 2 titoli di campione d'Italia (1974 e 2000), 7 Coppe Italia, 5 Supercoppe italiane, oltre a trionfi internazionali quali la Coppa delle Coppe 1998-99 e la Supercoppa UEFA 1999. La Lazio si colloca come il quinto club italiano e il ventottesimo europeo per numero di competizioni UEFA vinte.

Allenatore: Igor Tudor

Dopo le dimissioni di Maurizio Sarri e la panchina affidata a Giovanni Martusciello in Frosinone-Lazio, i biancocelesti hanno ufficializzato l'arrivo di Igor Tudor. Ancora da comunicare lo staff dell'ex Verona e Marsiglia.

Lecce

Il sodalizio attuale, formato il 16 settembre 1927 dalla fusione dei club locali FBC Juventus e Gladiator, traccia le sue origini al 1908, anno di fondazione del primo club cittadino, lo Sporting Club Lecce , attivo fino al 1923. I colori ufficiali del club sono il giallo e il rosso, mentre il suo simbolo rappresenta una lupa situata sotto un leccio, emblema della città di Lecce. 

Classificandosi come il terzo club dell'Italia meridionale per numero di campionati disputati nelle prime due serie professionistiche, il Lecce vanta 18 partecipazioni alla Serie A , debuttando nella stagione sportiva 1985-1986, e 29 partecipazioni alla Serie B, con il primo ingresso nella stagione sportiva 1929-1930. Il miglior piazzamento del Lecce in massima serie è il nono posto, raggiunto nel campionato 1988-1989.

L'11 marzo 2024 il Lecce ha esoneraro Roberto D'Aversa, a seguito dei fatti avvenuti nel post partita della sfida contro il Verona. Al suo posto fino al termine della stagione Luca Gotti.

Allenatore e staff tecnico: Luca Gotti

Luca Gotti è il nuovo allenatore del Lecce. Gotti porta due collaboratori: Stefano Daniel, Dan Thomassen (vice).

  • Dan Vesterby Thomassen, vice allenatore
  • Simone Greco, collaboratore tecnico
  • Stefano Daniel, collaboratore tecnico
  • Giovanni De Luca, preparatore atletico
  • Salvatore Sciuto, preparatore atletico
  • Luigi Sassanelli, preparatore portieri
  • Giuseppe Congedo, medico sociale
  • Antonio Tondo, medico sociale
  • Graziano Fiorita, fisioterapista-osteopata
  • Marco Camassa, fisioterapista
  • Francesco Soda, fisioterapista
  • Stefano Carrisi, osteopata
  • Annachiara Schido, podologa

Milan

Pioli in Lazio-MilanGetty

Il Milan è uno dei club calcistici più antichi e prestigiosi d'Italia, fondato nel 1899 da un gruppo di inglesi e italiani. Il club, che indossa una divisa a strisce verticali rosse e nere, è comunemente chiamato "rossoneri" e ha il soprannome di "Diavolo" in riferimento alla figura del diavolo presente nei suoi simboli.

Il Milan ha debuttato nel campionato italiano nel 1900, diventando già l'anno successivo la seconda squadra a vincere il campionato dopo il Genoa. Ha giocato stabilmente in Serie A dalla stagione 1929-1930 e ha partecipato a 90 delle 92 edizioni del campionato italiano a girone unico. A livello nazionale, il Milan ha conquistato 31 trofei, tra cui 19 scudetti, 5 Coppe Italia e 7 Supercoppe italiane.

Allenatore: Stefano Pioli

  • Giacomo Murelli, vice allenatore
  • Emiliano Betti, preparatore dei portieri
  • Daniele Bonera, collaboratore tecnico
  • Nelson Dida, collaboratore tecnico
  • Davide Lucarelli, collaboratore tecnico
  • Gabriele Massucci, riatletizzatore
  • Filippo Nardi, preparatore atletico
  • Matteo Osti, preparatore atletico
  • Roberto Peressutti, preparatore atletico
  • Gianmarco Pioli, match analyst
  • Igor Quaia, match analyst
  • Luigi Ragno, preparatore dei portieri
  • Vulcano Luciano, collaboratore tecnico

Monza

Palladino in Cremonese-MonzaGetty

La storia del Monza inizia nel 1912 con la fondazione del Monza Foot Ball Club. Dopo varie rifondazioni e fusioni, la società è stata rifondata nel 2015 come Società Sportiva Dilettantistica Monza 1912, erede della tradizione sportiva. Nel 2019, la denominazione è stata cambiata in Associazione Calcio Monza.

Il Monza ha una lunga presenza nella Serie B , partecipando a 40 edizioni e ottenendo il miglior risultato con il terzo posto nella stagione 2020-2021. Nel 2021-2022, il club si è classificato quarto e ha vinto i play-off contro il Pisa, ottenendo la promozione in Serie A per la prima volta. Il Monza detiene il record di vittorie nella Coppa Italia di Serie C, con 4 affermazioni. Inoltre, è stato uno degli otto club che rappresentarono la FIGC nella Coppa delle Alpi 1961, vinta dalla Federazione italiana.

Allenatore: Raffaele Palladino

Stefano Citterio, vice allenatore
Alfredo Magni, preparatore dei portieri
Federico Peluso, collaboratore tecnico
Marco Latino, collaboratore tecnico
Simon Barjie, preparatore atletico
Fabio Corabi, preparatore atletico
Fabio Bulgarini, riatletizzatore e preparatore atletico
Marco Biraghi, match analyst
Mattia Casella, match analyst
Alessandro Dall’Omo, assistente preparatore dei portieri

Napoli

Francesco Calzona, CT della SlovacchiaGetty

Il Napoli Campione d'Italia sembra un ricordo davvero più lontano di quel che direbbero i mesi trascorsi da quando capitan Di Lorenzo e compagni hanno cominciato a festeggiare un titolo ritrovato dopo 33 anni. L'inizio stagione del Napoli, società fondata nel 1926, non ha risposto alle aspettative della piazza che cercava un avvio di stagione in linea con quello che la squadra era arrivata ad esprimere solo pochi mesi prima sotto la guida di Luciano Spalletti. Il cambio di guida tecnica, da Rudi Garcia a Mazzarri, non ha sortito gli effetti sperati e De Laurentiis ha optato per un nuovo cambio di guida tecnica.

Allenatore: Francesco Calzona

Nato nel 1968 a Vibo Valentia e attuale CT della Slovacchia che guiderà a EURO 2024, Francesco Calzona è all'esordio da "titolare" su una panchina di Serie A TIM dopo essere stato uno storico collaboratore di Maurizio Sarri dal 2007 in poi, a pochi chilometri da Napoli ovvero partendo dall'Avellino. Il suo capitolo nello staff di Sarri è terminato proprio dopo il trienno col Napoli, ma dopo essere entrato nello staff di Di Francesco a Cagliari, Calzona ha vissuto pienamente lo scudetto di Spalletti a Napoli come collaboratore tecnico nello staff dell'allenatore toscano.

Dall'estate 2022 è commissario tecnico della Slovacchia in cui sta lavorando con Marek Hamsik e alla guida della quale ha centrato l'obiettivo di qualificarsi a EURO 2024 chiudendo solo alle spalle del Portogallo nel girone di qualificazione.

  • Simone Bonomi, vice allenatore
  • Francesco Sinatti, responsabile preparazione atletica
  • Matteo Brini, match analyst
  • Gianluca Segarelli, collaboratore tecnico
  • Rosalen Lopez, preparatore portieri
  • Gianluca Grava, club manager

Roma 

Daniele De Rossi saluti i tifosi della Roma

Nata nel 1928 l'AS Roma può vantare tre scudetti e la partecipazione a 91 campionati di Serie A. Con l'arrivo della famiglia Friedkin e grazie all'approdo sulla panchina del condottiero Josè Mourinho nel 2021 la Roma è riuscita a tornare competitiva anche in ambito europeo arrivando a sollevare la prima edizione della Conference League al termine di quella prima stagione targata Mou. Con l'arrivo di Paulo Dybala lo scorso anno e quello di Lukaku la società ha voluto dimostrare ancora una volta alla piazza la propria volontà di rimanere competitivi in Italia ed Europa, ma le difficoltà - e il gioco - in questo avvio di stagione non sono mancate.

Allenatore: Daniele De Rossi

Daniele De Rossi ha firmato un contratto fino a giugno 2024 portando con sé a Trigoria il proprio staff. José Mourinho e la Roma si sono separati nel corso della terza stagione romana: capopopolo indiscusso e amato dai tifosi punta forte sulle sue consolidate doti di carisma e leadership lo hanno aiutato a tenere unito lo spogliatoio, ma non è bastato.

Questo lo staff di Daniele De Rossi. 

  • Guillermo Giacomazzi, vice allenatore
  • Francesco Checcucci, match analyst
  • Giovanni Brignardello, preparatore atletico
  • Simone Farelli, preparatore portieri
  • Emanuele Mancini, collaboratore tecnico

Salernitana

Con l'arrivo del presidente Danilo Iervolino nel gennaio 2022 succeduto a Claudio Lotito, la società ha investito molto e dopo la tranquilla salvezza della scorsa stagione auspicava un cammino positivo in questo campionato verso lo stesso obiettivo. Filippo Inzaghi ha sostituito Paulo Sousa, il club è rimasto però ancorato all'ultimo posto in classifica. Domenica 11 febbraio 2024 è arrivato dunque il secondo esonero stagionale. Fabio Liverani è stato ufficializzato come nuovo tecnico dei campani. Il 19 marzo 2024 viene confermato il quarto avvicendamento in panchina. Al posto di Liverani, viene nominato come nuovo allenatore Stefano Colantuono

Stefano Colantuono, ex allenatore della Salernitana, DAZN Italia, Serie A TIM 2021-2022

Allenatore: Stefano Colantuono

Il tecnico Colantuono è stato nominato allenatore durante la sosta per le Nazionali di marzo. Il suo debutto è fissato per lunedì 1 aprile in casa del Bologna. All'interno dello staff ci sarà anche Franck Ribery.

  • Vice Allenatore: da definire
  • Parte atletica: da definire
  • Collaboratore tecnico: Franck Ribery

Sassuolo

Daniele Ballardini

Il 2024 del Sassuolo è iniziato nel peggiore dei modi e dopo un girone d'andata sotto tono, ma chiuso con un punteggio tutto sommato in linea con le aspettative nella Serie A TIM 2023/24, l'infortunio serio di Berardi ha cambiato ogni prospettiva. Un solo punto in nove partite senza il capitano e la sconfitta interna contro l'Empoli a tempo scaduto sono costate la panchina ad Alessio Dionisi, esonerato. Al suo posto chiamato Davide Ballardini dopo una parentersi con Emiliano Bigica dalla Primavera.

Allenatore: Davide Ballardini

Esonerato a fine settembre dalla Cremonese in Serie BKT, Davide Ballardini è il primo tecnico italiano ad usufruire del nuovo regolamento che permette a ogni allenatore esonerato prima del 31 dicembre di poter allenare ancora in Italia nel corso della stagione. Il ravennate ha accettato l'offerta del Sassuolo con un contratto di quattro mesi per aiutare i neroverdi a centrare la salvezza. Questo il suo staff:

  • Vice allenatore: Carlo Regno
  • Collaboratore tecnico: Nicola Tarroni
  • Preparatore atletico: Daniele Caleca

Torino 

Ivan Juric allenatore del Torino in casa della FiorentinaGetty

Il Torino , rifondato nel 2005, è la continuazione dell'importante sodalizio fondato nel 1906 dalla fusione tra il Torinese e i soci dissidenti del Foot-Ball Club Juventus. La storia del club è caratterizzata da varie denominazioni, tra cui Foot Ball Club Torino, Associazione Calcio Torino, Torino FIAT, Associazione Calcio Talmone Torino, e Torino Calcio.

Il Toro, come è comunemente chiamato, è uno dei club più prestigiosi d'Italia, con sette titoli italiani , di cui una notevole striscia di cinque titoli consecutivi durante l'epoca del Grande Torino negli anni '40. Nel palmarès nazionale spiccano anche cinque Coppe Italia. A livello internazionale, il Torino ha vinto la Coppa Mitropa nel 1991. La finale di Coppa UEFA persa contro l'Ajax nella stagione 1991-92 rappresenta il miglior risultato raggiunto dal club in una competizione UEFA.

Allenatore: Ivan Juric

  • Matteo Paro, vice allenatore
  • Paolo Barbero, responsabile Preparatori Atletici
  • Stjepan Ostojic, preparatore atletico
  • Enrico Busolin, preparatore atletico
  • Paolo Solustri, preparatore atletico
  • Massimo Cataldi, preparatore dei portieri
  • Ivan Moschella, collaboratore tecnico
  • Mattia Bastianelli, match analyst

Udinese

Gabriele Cioffi VeronaGetty

Società a conduzione solidamente familiare l'Udinese dei Pozzo permane serenamente in Serie A da trent'anni. L'anno di fondazione del club originariamente polisportivo risale al 1896. La vocazione di una gestione oculata con la ricerca di talenti da coltivare e poi rivendere ha di fatto valorizzato moltissimi giocatori, diventati protagonisti indiscussi del panorama calcistico nell'ultimo ventennio. Con la realizzazione della Dacia Arena - da questa stagione rinominata Blu Energy Stadium è una delle poche società a poter vantare uno stadio di proprietà invidiabile. A livello sportivo la scorsa stagione - la prima di Andrea Sottil - è stata sorprendente nel suo avvio, mentre il 2023 ha segnato una crisi di risultati che hanno portato la società a propendere per il cambio allenatore alla fine di ottobre. 

Allenatore: Gabriele Cioffi

Subentrato ad Andrea Sottil è imbattutto dopo tre giornate alla guida dei bianconeri, con i quali è finalmente riuscito a centrare la prima vittoria stagionale...e non contro un avversario qualunque, ma contro il Milan. A San Siro. Cioffi torna a Udine  dopo l'esperienza positiva nella quale era stato promosso da vice a primo allenatore per rimpiazzare l'esonerato Luca Gotti nel 2021.

  • Cristiano Bacci, vice allenatore
  • Sergio Marcon, preparatore dei portieri
  • Domenico Doardo, preparatore dei portieri
  • Francesco Tonizzo, preparatore fitness
  • Matteo De Biaggio, collaboratore tecnico
  • Carlos Garcia, collaboratore tecnico
  • Gilberto Ribeiro Andrade, collaboratore tecnico
  • Jesus Lorigados, collaboratore tecnico
  • Enrico Moro, preparatore atletico
  • Diego Chapinal, preparatore atletico
  • Antonio Bovenzi, preparatore atletico
  • Michele Guadagnino, match analyst
  • Andrea Aliboni, match analyst