DAZN News

Juventus, la UEFA apre indagine per possibili violazioni del Fair Play Finanziario

1 min. di lettura
UEFA Champions League-Logo 26042022 Getty Images

Le indagini sviluppate dalla CONSOB e dalla Procura di Torino ai danni della Juventus stanno avendo ripercussioni anche a livello europeo. Il club aveva concluso un settlement agreement con la UEFA lo scorso agosto, ma ora le condizioni che portarono a quell'accordo andranno riverificate a seguito delle ricerche svolte dalle autorità italiane. 

Il comunicato UEFA

La Prima Camera del CFCB ha aperto oggi un'indagine formale sulla Juventus FC per potenziali violazioni delle norme sulle licenze per club e sul Fair Play Finanziario.

L'indagine della Prima Camera del CFCB si concentrerà sulle presunte violazioni finanziarie che sono state recentemente rese pubbliche a seguito del procedimento condotto dalla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) e dalla Procura di Torino.

Il 23 agosto 2022, la Prima Camera CFCB aveva concluso un accordo transattivo con Juventus FC. Tale accordo transattivo era stato definito sulla base delle informazioni finanziarie precedentemente presentate dal club per gli esercizi finanziari chiusi nel 2018, 2019, 2020, 2021 e 2022.

Pallone della Uefa Champions League

Nel caso in cui, dopo la conclusione di questa indagine, la situazione finanziaria del club fosse significativamente diversa da quella valutata dalla Prima Camera CFCB al momento della conclusione dell'accordo transattivo, o nel caso in cui emergessero o si venisse a conoscenza di fatti nuovi e sostanziali, la Prima Camera CFCB si riserva il diritto di rescindere l'accordo transattivo, di intraprendere qualsiasi azione legale che ritenga appropriata e di imporre misure disciplinari in conformità con le Norme procedurali CFCB UEFA applicabili.

La Prima Camera del CFCB collaborerà con le autorità competenti nazionali e non rilascerà ulteriori commenti sulla questione mentre l'indagine è in corso.

Ultime notizie