DAZN News

Europei di Nuoto 2022, l'Italia domina in vasca: oro di Ceccon nel dorso, argento di Deplano, Razzetti, Pilato e Quadarella. Bronzo Cusinato

4 min. di lettura
Thomas Ceccon Getty

È un'Italia magnifica quella che si è tuffata in vasca agli Europei di Nuoto 2022! Uno stratosferico Thomas Ceccon vince la medaglia d'oro nei 100 metri dorso a Roma con il tempo di 52"21, riscontro cronometrico che non migliora il suo record del mondo messo a segno ai Mondiali di Budapest (51"60). Ma l'acqua è azzurra anche nei 50 rana femminili e nei 50 stile libero maschili, con i tre secondi posti e relative medaglie d'argento per Benedetta Pilato, Leonardo Deplano e Alberto Razzetti. Terzo posto e bronzo invece per Ilaria Cusinato nei 200 farfalla.

Le parole di Ceccon

Dopo la gara Ceccon è apparso ancora con gli occhi di fuoco. "Dovevo solo vincere. Il greco Apostolos Christou è andato molto forte. All'arrivo ho buttato giù la testa, i 4 centesimi dei 50 metri li ho recuperati adesso".

Italia e Ceccon da record

Per l'Italia si tratta di un oro storico, il primo in una specialità che aveva regalato solo il bronzo di Sabbioni a Londra 2016. Ceccon diventa il primo uomo nella storia a conquistare un titolo continentale a farfalla, dorso e stile libero (4x100) e tutti nella stessa edizione. In precedenza un solo nuotatore era stato capace di trionfare sia a dorso sia a farfalla nell'ambito dello stesso campionato europeo: il tedesco Thomas Rupprath a Berlino 2002 (50 dorso e 100 farfalla).

L'argento di Deplano

Nei 50 stile libero, con i suoi 21"60, Deplano arriva dietro l'inglese Benjamin Proude e davanti al greco Gkolomeev. Lorenzo Zazzeri termina invece al sesto posto con il tempo di 21"90. "Sono felice di essere arrivato dietro a Proud, che è abbastanza imbattibile. Un secondo posto bellissmo, sono stracontento".

L'argento di Razzetti

Il secondo gradino del podio è stato conquistato anche da Alberto Razzetti nei 200 metri misti con il tempo di 1'57"82. Oro per l'ungherese Hubert Kos, bronzo per il portoghese Gabriel Lopes. "Un decimo dall'oro è sempre un dispiacere. Ma con una tripletta a questo Europei mi posso ritenere soddisfatto".

L'argento di Pilato

L'Italia si impone anche nelle specialità della categoria Donne. Nei 50 rana, Benedetta Pilato arriva un soffio dietro la lituana Ruta Meilutyte, coprendo la distanza in aqua in 29"71. Bronzo per l'inglese Imogen Clark, mentre resta dal podio Arianna Castiglioni, al quarto posto con il tempo di 30"43. "Ci ho provato, va bene così. Mi sono divertita tantissimo".

L'argento di Quadarella

Il Foro Italico si gode il quarto argento italiano grazie a Simona Quadarella. Nei 400 stile libero l'azzurra mette a segno il tempo di 4'04"77, battuta di poco dalla tedesca Isabel Marie Gose (4'04"13). Bronzo all'ungherese Ajna Kesely (4'08"00). Sesta Antonietta Cesarano (4'10"19). "Se solo ci fossero stati altri 5 metri. Sapevo che sarebbe stata difficile, la tedesca Gose è molto forte, se fossi partita prima avrei anche potuto vincere. Mi sarebbe piaciuto fare la mia terza tripletta qui a casa, ma va benissimo". 

Il bronzo di Cusinato

Ed è medaglia anche per Ilaria Cusinato nei 200 metri farfalla, dove registra un tempo di 2'07"77. Oro per la bosniaca Lana Pudar e argento per la danese Helena Rosendahl Bach. Ottavo posto per Antonella Crispino, con il tempo di 2:10:97. "Ho pensato vado li e do tutto. Quello che fanno gli altri mi galvanizza, mi sentivo che dovevo mettercela tutta. Un tempo spettacolare. Mi sentivo bene, negli ultimi metri ho sentito il pubblico urlare ed è venuta fuori una gara bellissima. Dedico questa vittoria al mio allenatore Matteo Giunta". 

Ultime notizie